WELCOME BACK, ROMELU!

1/1
Welcome back, Romelu! - foto lukaku zhang 00 || 2022 Mattia Pistoia - Inter

Romelu e l'Inter, di nuovo insieme. Romelu e Milano, Romelu e i tifosi nerazzurri, Romelu con i nostri colori.

Un anno lontani, quanto basta per riannodare il filo di una storia che ha bisogno, necessario, di altri capitoli da scrivere insieme.

Lukaku è di nuovo un calciatore dell'Inter. Lo era diventato, per la prima volta, nel 2019. Che poi, lui, il nerazzurro, era abituato ad ammirarlo fin da bambino, dai tempi di Ronaldo, di Adriano.

Due stagioni al massimo, due anni con 95 partite, 64 gol, lo Scudetto. Dal debutto con il Lecce, subito bagnato dal gol a San Siro, allo Scudetto alzato dopo Inter-Udinese, nel match di fine stagione 2020-2021, marchiato anche quello con la sua firma. Ha segnato e trascinato, Romelu, per due stagioni.

34 reti nel 2019/2020, con il secondo posto in campionato e la cavalcata in Europa League fino alla finale, in un torneo in cui fu eletto MVP. 30 gol nel 2020/2021, da dominatore assoluto in campionato. La cavalcata Scudetto scandita dalle sue reti e dai suoi assist (24 gol, 11 assist: nessun giocatore era andato in 'doppia doppia' in Serie A dal 2003 in poi). Eletto MVP del torneo, Lukaku ha festeggiato il Tricolore numero 19 salutando i tifosi nerazzurri per le strade di Milano.

Ora, dopo una stagione al Chelsea (miglior marcatore del club nel 2021-2022, con la conquista del Mondiale per Club segnando in semifinale e in finale), Romelu fa ritorno all'Inter. Un percorso inverso, da Londra a Milano, che ricorda la traiettoria di un altro grande centravanti della storia nerazzurra, Hernan Crespo, partito per il Chelsea nel 2003 e tornato nel 2006.

Big Rom è di nuovo un giocatore dell'Inter: bentornato a casa!


日本語版  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia  English Version  中文版 

Tags: lukaku
Load More