Junior TIM Cup: in campo a Milano contro ogni forma di discriminazione

JUNIOR TIM CUP: IN CAMPO A MILANO CONTRO OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE

L’Inter, con Fabio Galante, ha partecipato allo speciale terzo tempo insieme ai ragazzi degli oratori milanesi protagonisti nel torneo promosso da Lega Serie A, TIM e CSI intervenendo sul tema “Keep Racism Out”

MILANO - Martedì 3 maggio il Teatro Silvestrianum ha aperto le porte ad alcune squadre di oratorio del CSI milanese, nell’ambito della Junior TIM Cup, il torneo di calcio a 7 giovanile, riservato ad atleti under 14, promosso dal Centro Sportivo Italiano con Lega Serie A e TIM. Un momento ricco di spunti di riflessione sul tema delle discriminazioni razziali e d’ogni genere, che ha caratterizzato la nona edizione del torneo titolata “Keep Racism Out”.

Il presidente del CSI Milano, Massimo Achini, ha dato il benvenuto al gruppo di oltre cento giovani Under 14, ricordando la grande alleanza che lega lo sport di base con quello di vertice. Ad arricchire lo speciale “terzo tempo”, per Inter e Milan sono intervenuti Fabio Galante e Angelo Carbone che si sono confrontati con i ragazzi sul tema della discriminazione:

“Ho vissuto venti anni a grandi livelli – le parole di Fabio Galante - avendo la fortuna di giocare con grandissimi campioni. Erano gli anni in cui stupidamente qualcuno in tribuna iniziò a fari i buuh. Ricordo attacchi anche ai miei compagni. La strada giusta è sempre parlarne, specie a voi giovani, per far capire veramente quali sono i valori educativi sportivi e della vita”.

Junior TIM Cup: in campo a Milano contro ogni forma di discriminazione - JTC Orat Vittoria 73 Junior TIM Cup: in campo a Milano contro ogni forma di discriminazione - JTC Orat Vittoria 35 Junior TIM Cup: in campo a Milano contro ogni forma di discriminazione - JTC Orat Vittoria 49