D'Ambrosio: "Potevamo vincere, ma è stato un pareggio giusto"

D'AMBROSIO: "POTEVAMO VINCERE, MA È STATO UN PAREGGIO GIUSTO"

Il difensore ha tagliato il traguardo delle 200 presenze in Serie A con l'Inter

BERGAMO - La sua partita numero 200 in Serie A con la maglia dell'Inter: poteva festeggiarla con un gol pesantissimo, perché al 90' della sfida con l'Atalanta Danilo D'Ambrosio ha avuto sul piede il possibile pallone della vittoria. Non sono arrivati i tre punti, ma un pareggio comunque importante nel cammino in campionato dei nerazzurri.

D'Ambrosio, nel post-partita, ha raccontato così la sfida di Bergamo: "Ho mirato il primo palo, avevo il portiere in uscita, un peccato non aver fatto gol".

"È stata una partita equilibrata: nonostante l'Atalanta avesse diverse assenze ha proposto la solita partita, sono una squadra che ha una fortissima identità. Noi scendiamo in campo sempre per vincere, contro chiunque, ma ci sono anche gli avversari. Per questo ritengo che sia un punto guadagnato, loro hanno giocato egregiamente. Il risultato credo sia giusto".

Il traguardo delle 200 partite: "Sono orgoglioso di questi numeri, ma si punta sempre al massimo e a migliorare. Alla fine della carriera si contano i trofei, non le partite. Vediamo di vincerne altri".

Alle porte c'è la sfida di Coppa Italia contro l'Empoli: "Una gara da non sottovalutare: è una sfida secca, l'Empoli sta facendo un ottimo campionato. E noi vogliamo arrivare in finale anche lì".


Versi Bahasa Indonesia  中文版  Versión Española  English Version 

Load More