SASSUOLO-INTER 0-3, MATCH REVIEW

Highlights e analisi della vittoria nerazzurra al Mapei Stadium

1/77
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review
Sassuolo-Inter 0-3, match review

Il Sassuolo di De Zerbi aveva infilato le prime otto di campionato senza sconfitte: 5 vittorie, 3 pareggi. Una classifica che rispecchiava e rispecchia la bontà di una squadra che fa del gioco, del palleggio, dell'imprevedibilità negli ultimi metri le proprie armi migliori. Disinnescarle totalmente era la missione dell'Inter, unita a una serie di altri obiettivi: rialzarsi dopo il ko in coppa, ritrovare ferocia e cattiveria, solidità, meccanismi e incisività. Missione compiuta in pieno: prima sconfitta stagionale per la squadra di De Zerbi, tre punti nerazzurri e nessun gol subito contro un attacco da 20 reti in otto gare.

Le statistiche raccontano di un Sassuolo che ha tenuto a lungo il pallino del gioco, nonostante si sia trovato sotto dopo 3 minuti. I neroverdi hanno chiuso con il 65% di possesso palla. Ma proprio nella gestione di un pallone è nato il vantaggio dell'Inter, grazie alla pressione e all'intelligenza di Lautaro Martinez. Una predisposizione a mettere in difficoltà la linea difensiva dei padroni di casa che è durata per tutto il match del Toro: assistman per Sanchez, ma anche vorace nel catalizzare tante occasioni da gol, molte create in prima persona. Lautaro ha mandato in tilt Chiriches, ha calciato 5 volte, ha sfiorato un eurogol di sinistro e ha servito l'assist per Sanchez.

L'Inter, che ha trovato il 2-0 grazie alla deviazione di Chiriches sul tiro-cross di Vidal, ha fatto tesoro degli errori delle scorse partite, praticamente azzerandoli. Ha gestito meno il pallone, è vero, ma di fatto i tanti passaggi del Sassuolo (698 contro 371) sono stati indirizzati su binari morti. Poche volte, praticamente mai, la difesa è andata in reale sofferenza.

Lo schermo davanti alla difesa è stato quello di Barella, schierato per la prima volta centrale nel centrocampo con Vidal e Gagliardini mezzali. Quattro palloni intercettati, 6 possessi guadagnati e 12 km percorsi per il numero 23. Una distanza analoga a quella dei suoi due compagni di reparto, che hanno scavato veri e propri solchi in mezzo al campo: contrastando, facendo ripartire l'azione, accompagnando la manovra offensiva. Vidal e Gagliardini hanno toccato meno della metà dei palloni gestiti da Locatelli, per esempio, ma sono stati molto più incisivi, verticali, determinanti.

Il gol di Gagliardini che ha chiuso la partita ha messo in evidenza una capacità dell'Inter di ribaltare l'azione appoggiandosi soprattutto sulla fascia destra, dove Darmian si è espresso al meglio. In fase di non possesso ha limitato Boga, uno dei migliori dribblatori del campionato (5 contrasti, 3 respinte, 13 duelli totali). In avanti ha creato diverse occasioni con le sue discese, puntali, precise, profonde al punto giusto: il cross per il colpo di testa di Vidal, il servizio per il destro alto di Lautaro, l'assist per Gagliardini. Bravo, concreto, utile.

La sua prova ha sintetizzato la prestazione dell'Inter, ripartita dalle sue certezze, da una solidità che servirà anche in Champions e dalla verve dei due centravanti, capaci di giostrare al meglio e di consentire gli inserimenti dei centrocampisti.

IL TABELLINO: SASSUOLO-INTER 0-3

SASSUOLO (4-2-3-1): 47 Consigli; 22 Toljan (17 Muldur 59'), 21 Chiriches (2 Marlon 42') , 31 Ferrari, 6 Rogerio; 8 M. Lopez (23 Traore 76'), 73 Locatelli; 25 Berardi, 10 Djuricic (14 Obiang 59'), 7 Boga; 18 Raspadori (91 Schiappacasse 76').
A disposizione: 56 Pegolo, 4 Magnanelli, 5 Ayhan, 13 Peluso, 30 Oddei, 68 Bourabia, 77 Kiriakopulos.
Allenatore: Roberto De Zerbi.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 36 Darmian (2 Hakimi 92'), 22 Vidal, 23 Barella (12 Sensi 85'), 5 Gagliardini, 14 Perisic (24 Eriksen 85'); 7 Sanchez (15 Young 80'), 10 Lautaro (9 Lukaku 80').
A disposizione: 35 Stankovic, 97 Radu, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 4' Sanchez (I), 14' autogol Chiriches (S), 60' Gagliardini (I)
Ammoniti: Locatelli (S), Rogerio (S), Lopez (S), Perisic (I)
Recupero: 2' - 3'.

Arbitro: Irrati.
Assistenti: Fiorito, Baccini.
Quarto Uomo: Ghersini.
VAR: Chiffi.
Assistente VAR: Valeriani.

SASSUOLO-INTER 0-3 | LA CRONACA

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A


日本語版  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia  English Version 

Tags: serie-a
Load More