Inter-Fiorentina 0-0, match review

INTER-FIORENTINA 0-0, MATCH REVIEW

Nerazzurri fermati dai pali e dalle parate del portiere viola

Nel match review nerazzurro potete trovare, il giorno dopo ogni partita dell'Inter, un'analisi tattico-statistica della sfida oltre agli highlights del match. Per riceverlo, basta registrarsi su inter.it. Guarda gli highlights di Inter-Fiorentina 0-0 in fondo all'articolo.

Non sempre la somma dei numeri che compongono le statistiche di possesso palla, tiri in porta, occasioni create si traducono in tre punti. Ci raccontano il match, quello sì. Inter-Fiorentina è stato così: una partita condotta per lunghi tratti dal punto di vista del gioco e delle chance, che però si è chiusa sullo 0-0. Un pareggio che ci va un po' di traverso, anche per i due pali colpiti da Lukaku e Sanchez. Terracciano, con le sue parate, ci ha strozzato l'urlo in gola più volte. Ma i numeri, che non parlano di una vittoria, ci dicono anche che l'Inter c'è ancora, c'è sempre: attiva, propositiva, pugnace fino al 95'.

I numeri, dicevamo. 19 conclusioni, 6 nello specchio più due finite sul palo. L'Inter ha costruito tanto. Il possesso (61,5%) è stato tutto finalizzato all'arrivare al tiro. Per 13 volte i nerazzurri hanno concluso da dentro l'area della Fiorentina. Anche il conto dei calci d'angolo parla chiaro: 11 a 2. L'Inter ha provato ad allargare le maglie della difesa viola coinvolgendo con costanza i due esterni, dai quali sono piovuti tanti cross su azione, ben 28. Statistiche positive che non si sono tradotte in gol, anche e soprattutto per i meriti del portiere degli ospiti, autore di ben 7 parate.

Eriksen e Barella sono i due giocatori che hanno dato il la al maggior numero di iniziative nerazzurre. Partite molto consistenti, fatte di tanti chilometri, passaggi e idee. Partiamo dal danese: è stato il giocatore che ha corso di più (11,9 chilometri), esprimendo la velocità media più alta tra i giocatori nerazzurri in campo per tutto il match (7,5 km/h), toccando punte di quasi 32 km/h nello sprint. Tanto gioco è passato per i suoi piedi, che hanno distribuito ben 48 passaggi nella metà campo della Fiorentina. Altissima la percentuale di precisione dei passaggi totali: 92,6%.

La sua prova è stata coadiuvata da quella di Barella, che ha corso per tutte le zone del campo guadagnando 7 possessi, andando al tiro due volte e dando l'impressione di avere energie da spendere fino all'ultimo minuto di recupero.

Il gol non è arrivato ma gli attaccanti hanno cercato la via della porta con continuità. Lukaku ha ingaggiato una sfida con Terracciano, 4 tiri, 2 parate e un palo. Sanchez, questa volta non è stato determinante ma ha sfiorato il gol, anche lui bloccato dal palo. E poi Lautaro: entrato nel finale ha cercato per ben 4 volte la conclusione.

Infine menzione per Handanovic - che ha raggiunto Facchetti per presenze in Serie A, 475: ha onorato il traguardo con un intervento difficile e decisivo su Lirola.


INTER-FIORENTINA 0-0 | HIGHLIGHTS

Tags: serie-a
Load More