Andrea Ranocchia e Tommaso Cassissa ospiti di “A Night Not For Everyone”

ANDREA RANOCCHIA E TOMMASO CASSISSA OSPITI DI “A NIGHT NOT FOR EVERYONE”

Il difensore nerazzurro ha presentato FrogLife, la mini serie che racconta la sua carriera, dalle giovanili ad oggi

MILANO – Si rinnova l’appuntamento con A Night Not For Everyone, il talk show di Inter TV condotto da Fernando Siani in compagnia di Astrid Ericsson che ha ospitato nel format home edition Andrea Ranocchia e il content creator da oltre 2.5 milioni di follower Tommaso Cassissa.

Per il difensore nerazzurro la puntata è stata l’occasione per presentare pubblicamente per la prima volta la mini serie Froglife, il progetto digitale realizzato per raccontare attraverso 10 video in stile cartone animato la sua carriera, il percorso dalle giovanili ad oggi passando dai momenti più importanti narrati dalla sua stessa voce e attraverso immagini significative:

“L’idea di creare la mini serie Froglife è nata alcuni mesi fa dalla volontà di raccontare alcune tappe della mia carriera calcistica passando dai momenti più significativi per me. In collaborazione con la mia agenzia abbiamo realizzato questi contenuti che sono di pochi minuti ma significativi e magari a qualcuno possono ricordare qualche momento della propria vita calcistica. Ci sono ovviamente diverse tappe dedicate all’Inter perché la maggior parte della mia carriera l’ho trascorsa con questi colori”.

Esattamente 9 anni l’Inter alzava al cielo la Coppa Italia conquistata dopo la finale del 29 maggio 2011 contro il Palermo all’Olimpico, nella prima stagione di Ranocchia dopo il suo arrivo nella sessione di mercato invernale. Da lì sono tanti i momenti belli ma anche difficili trascorsi con la maglia nerazzurra, un percorso lungo nel quale il difensore è riuscito a riconquistare tutti i tifosi:

“C’è voluto tanto lavoro, impegno, dedizione e la passione che ho per questi colori per uscire da quella che era diventata una situazione difficile, sono successe tante cose ma credo che quello che mi ha contraddistinto è che ho sempre dato tutto quello che avevo per l’Inter. Nel bene e nel male ho sempre cercato delle soluzioni che potessero portare al bene della squadra, dei gruppi con cui ho giocato, dell’allenatore e della società. Sono contento di quello che ho ottenuto e di ciò che mi sono portato a casa, che è l’affetto di tutti i tifosi. Molte di queste tappe le racconto proprio in Froglife perché ogni clip di questa mini serie parla di un momento particolare della mia vita. In questo progetto c’è un po’ di tutto, momenti belli e brutti, poi speriamo in futuro di raccontare altre cose belle”.

Diversi i destinatari di Froglife, dai tifosi che possono ritrovare attraverso le immagini e i racconti proposti pezzi della storia recente del Club a tutti i più giovani:

“Quando è nato questo progetto ho pensato subito ai giovani perché tante persone mi scrivono sui social dicendomi che nei miei atteggiamenti degli ultimi anni e della mia carriera hanno trovato un punto in comune con le loro vite quindi credo che quello che ho raccontato attraverso le immagini e la mia voce possa anche essere un momento di riflessione o un aiuto. Io non sono mai stato molto social e mi piace tenere la mia vita privata, però mi sono reso conto negli anni che il calciatore deve anche adattarsi a quello che è il mondo che gli sta attorno, anche per la parte digital e social, in continua evoluzione e aggiornamento. Questo progetto è nato proprio per dare dei contenuti diversi, pensare a nuove vie per raccontare la propria persona”.

Tra i momenti più divertenti della puntata lo scambio con Tommaso Cassissa che ha dato ad Andrea Ranocchia qualche consiglio su come aprire un canale YouTube, prima di raccontarsi a tutti i tifosi nerazzurri:

“Qualche anno fa ho iniziato a caricare video sul mio canale YouTube - Tommycassi - per passione, fortunatamente è andata bene ed eccomi qui. Mi piace sperimentare tra stand up comici e musica, cercando di rinnovarmi sempre. Parlo della mia vita, delle mie passioni, provando a divertire ma rimanendo sempre me stesso”.


Versi Bahasa Indonesia  English Version  Versión Española  日本語版 

Load More