Inter Quiz | Indovina il calciatore: Sebastiano Esposito

INTER QUIZ | INDOVINA IL CALCIATORE: SEBASTIANO ESPOSITO

La risposta al quiz lanciato su Twitter e Instagram

MILANO - Nelle sue undici apparizioni stagionali ha collezionato un gol, un rigore procurato e una carica di esperienza davvero importante. Sebastiano Esposito, spegnerà 18 candeline il prossimo 2 luglio ma ha già lasciato un piccolo segno nella storia nerazzurra e nella stagione 2019/2020.

Le statistiche di Sebastiano Esposito

Lo scorso 21 dicembre, segnando su rigore contro il Genoa, Esposito non ha semplicemente realizzato il suo primo gol in Serie A in carriera. A 17 anni e 172 giorni - alla sua prima da titolare in maglia nerazzurra - è diventato il secondo più giovane marcatore di sempre nella storia dell'Inter in Serie A: davanti a lui solo Mario Corso (17 anni e 97 giorni), dietro di lui Mario Balotelli, Aldo Campatelli e Roberto Cesati.

In stagione Esposito ha collezionato 11 presenze: 5 in campionato (due da titolare), 3 in Champions League, 2 in Coppa Italia e 1 in Europa League. Un gol, come detto, e un rigore procurato: in Champions League, con una delle sue giocate più belle in stagione, Esposito si è involato verso la porta del Borussia Dortmund venendo travolto, per un rigore poi fallito da Lautaro (vittoria nerazzurra per 2-0). In campionato il giovane attaccante nato a Castellammare di Stabia ha sfiorato un altro gol: nel 2-2 con il Parma il suo destro al volo sugli sviluppi di un corner è sibilato di fianco al palo della porta degli ospiti.

Nelle sue 11 presenze stagionali ha sommato un totale di 7 tiri, 4 nello specchio della porta, e 6 passaggi chiave.

Le curiosità su Sebastiano Esposito

Il suo primo gol in nerazzurro di Sebastiano Esposito è arrivato contro un portiere cresciuto, proprio come lui, nel Settore Giovanile dell'Inter: Ionut Radu. La storia di quel rigore è nota, con Romelu Lukaku che concede l'esecuzione al giovane centravanti. Al termine del match (vinto dall'Inter per 4-0) Esposito è corso ad abbracciare la sua mamma, Flavia, a bordocampo. Un mix di lacrime e gioia indimenticabili per tutta la famiglia Esposito.

Esposito, classe 2002, non ha avuto modo di ammirare le gesta del Fenomeno Ronaldo con la maglia dell'Inter. Crescendo, ha ammirato le giocate di Francesco Totti ma soprattutto si è innamorato di Diego Milito: "Mi piacerebbe assomigliare a lui: un centravanti completo, fortissimo".

L'11 nerazzurro dei sogni di Esposito è un 4-2-4 ultra offensivo, con un dubbio in difesa: "Handanovic in porta; Maicon, Samuel o de Vrij, Materazzi, Zanetti in difesa; Stankovic e Brozovic a centrocampo; attacco a quattro con Milito, Ronaldo, Lautaro e Lukaku".

Il vicino di spogliatoio di Sebastiano Esposito è... Borja Valero: "Ogni tanto capita che invado il suo spazio, anche quello mi manca, come i suoi consigli e le sue giocate in campo".


中文版  日本語版  Versión Española  English Version  Versi Bahasa Indonesia 

Load More